Garanzia giovani, caos in Sicilia: “I ragazzi che non hanno completato i corsi restituiranno gli assegni”

garanziagiovani

La Regione passa ai raggi X i tirocini di Garanzia giovani in cerca di irregolarità. Chi ha svolto meno del 70 per cento delle ore previste rischia addirittura di dover restituire le somme già incassate.
Il programma è stato finanziato dall’Unione europea ed è destinato ai giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non seguono alcun corso di formazione. Sono stati ben 47 mila i tirocini svolti, ma non tutti sono andati a buon fine. L’assessorato al Lavoro sta verificando eventuali irregolarità e i corsi non completati ed è pronto a revocare le somme anche già erogate. Una possibilità confermata anche dalla dirigente generale del Lavoro, Maria Antonietta Bullara, oggi su Repubblica Palermo. “Attendiamo che tutti gli enti ci consegnino i registri”  dice. 
Intanto chi non ha ricevuto il pagamento a breve potrebbe incassare l’assegno: il ministero del Lavoro ha erogato gli ultimi 10 milioni di euro che dovrebbero consentire di pagare l’intera platea di tirocinanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.